LASSI INDIANO – Vegan

veg foodlassi-2Adoro il lassi, l’unico problema è che ne berrei a litri come se non ci fosse un domani 😀 L’ho scoperto tanti anni fa, nel primo locale indiano nato a Torino, e me ne sono innamorata.
Infatti il lassi viene portato in tavola in India come bevanda da consumare durante i pasti principali perché risulta molto rinfrescante sia durante la stagione più calda che quando si mangiano delle pietanze piccanti, e perché favorisce la digestione e rafforza la flora intestinale ed apporta fermenti lattici vivi, enzimi, calcio, proteine, vitamine del gruppo B, soprattutto la B12..
Secondo tradizione indiana, il lassi può essere sia dolce che salato, a seconda delle spezie che si utilizzano; personalmente preferisco la versione salata, che trovo più gustosa ma in generale, io preferisco i cibi salati piuttosto che quelli dolci). Ho provato a prepararlo in versione vegan, quindi con latte e yogurt vegetali, ed è ottimo quanto quello preparato con latte laccino e yogurt greco.
Difficoltà: bassa
– Preparazione: 10 min
– Cottura:  ——-
– Dosi: secondo quantità
– Costo: basso
Ingredienti :
  • Latte Vegetale (da preferirsi riso o mandorle, ma va bene qualunque, secondo gusto personale
  • Yogurt di soia (naturale)- stessa quantità del latte
  • Spezie a scelta (Curry, Semi di Papavero, Curcuma, Cannella, Zenzero….. ma vanno bene anche anice, anice stellato, noce moscata, chiodi di garofano, cannella, zafferano, pepe nero, coriandolo, e tante altre). )
  • Cumino e/o Cardamomo
  • Sale q.b.
Istruzioni :
Macinare, con un macinapepe, i semi di cumino o di cardamomo (per voler fare i puristi, bisognerebbe utilizzare mortaio e pestello….. ), per insaporire la bevanda che così non risulta dolce ed è adatta ad accompagnare i pasti.
Nel boccale del frullatore versate lo yogurt e il latte fredda e amalgamate per alcuni minuti, frullando a velocità piuttosto alta per farlo anche montare un po’ (diventa denso e cremoso).
Unite le spezie ( io ho messo curry, semi di papavero, curcuma. cannella e zenzero, e un pizzico di sale per equilibrare la dolcezza) e, se si desidera, i cubetti di ghiaccio e frullate ancora.
Se si preferisce una versione dolce, dolcificate, a piacere tritando qualche dattero insieme alle spezie, o aggungendo stevia o agave o zucchero di canna, e volendo aggiungere cannella, menta e  frutta: la versione più conosciuta è con il mango (basterà frullarne un quarto a porzione per ottenere un gusto delizioso).
Versate il lassi nei bicchieri e decorateli a piacere (semi di cumino o cardamomo interi oppure con dei pistilli di zafferano).
Consigli :
Il latte può essere sostituito con acqua, che rende la bevanda più leggera; Anche le quantità e proprozioni tra latte e yogurt possono variare a seconda del gusto personale.
In alcune ricette si suggerisce di aggiungere anche il succo di limone, per ottenere un sapore agro ancora più dissetante.
Aggiungo un riferimento al sito Veda Salus per indicazioni dal punto di vista ajurvedico.
Conservazione :
Meglio prepararlo e consumarlo immediatamente, ma volendo è possibile consumato anche il giorno dopo, conservandolo in contenitore a chiusura ermetica; si suggerisce di frullarlo nuovamente prima dell’uso.
–          Ricetta di elaborazione personale

lassi-1

I commenti sono chiusi.