PASTA HOMEMADE (fatta in casa) – Vegan

pasta-homemade-2veg foodLa pasta fatta in casa non deve essezialmente contenere le uova; infatti ricordo che anche mia mamma, se non aveva uova fresche che provenivano dalle galline allevate da mio nonno, spesso faceva la pasta per lasagne e tagliatelle senza uova; inoltre, molti formati di pasta, soprattutto quelli utilizzati per lo più in meridione, sono fatte con farina di semola e senza uova (orecchiette, gnocchetti sardi, trofie, inferrettati….. ).
E così, ho provato anch’io a fare la pasta senza le uova, per le lasagne, le tagliatelle e i tajarin: prova superata .-D
Difficoltà: media
– Preparazione: 50 min
– Cottura: 5 min
– Dosi per: 8 persone
– Costo: basso
Ingredienti :
  • 500 g di semola di grano duro per pasta (oppure farina ‘0’, oppure un mix delle due)
  • Acqua circa 250 ml (meglio se leggermente tiepida)
  • 3 cucchiai d’olio extravergine di oliva
  • una punta di sale cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di curcuma (facoltativo e sostituibile con lo zafferano)
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • un pugno di sale grosso (per la cottura)
Con queste dosi si ottengono circa 800 grammi di pasta; se volete farne di più o di meno, aumentate o diminuite le dosi mantenendo la proporzione 1:2 tra acqua e farina (una parte di acqua, due parti di farina).
Istruzioni :
Versare la farina, il sale e la curcuma a fontana su una spianatoia di legno. Fare un buco al centro e aggiungere l’acqua, poca alla volta.
Leggendo alcuni procedimenti in rete, ho trovato una ricetta che prevede un procedimento un po’ diverso. In una ciotola piuttosto ampia mettere l’acqua e l’olio per crearne un’emulsione con l’aiuto di una frusta (nel Bimby, 30 sec a vel cresente da 7 a 10). Quando i due ingredienti saranno ben inglobati tra loro, aggiungete un pizzico generoso di sale e la curcuma che servirà a dare il colore giallo.
A questo punto aggiungere la farina – per tagliatelle e lasagne meglio solo semola, per pasta ripiena metà e metà – e cominciare ad impastare con la forchetta e poi con le mani. Formare un panetto morbido e sul piano infarinato impastarlo fino a quando non sarà del tutto liscio ed elastico.e lavorare energicamente l’impasto fino ad ottenere un composto liscio, sodo, omogeneo e molto elastico (nel Bimby, 5 minuti vel spiga).
Ricavare dall’impasto una palla che spolvererete di farina e ricoprirete con pellicola trasparente per farla riposare in frigorifero per mezz’ora o più tempo, il che permetterà all’impasto di essere facilmente lavorabile..
Con l’aiuto di un mattarello,o più semplicemente con la macchina per la pasta, tirare una sfoglia che dovrà avere uno spessore tra i 3 e i 5 mm, a seconda del tipo di pasta che si vuole preparare, come impone la tradizione.
Ricavare dalla sfoglia la forma che preferite e poi cuocerepoche sfoglie per volta in abbondante acqua bollente e salata per qualche minuto, finché non viene a galla, e conditela come preferite.
Consigli :
Nell’acqua di cottura della pasta è suggeribile aggiungere un filo di olio di semi, così le sfoglie non si attaccano l’una con l’altra.
Conservazione :
–          Ricetta di elaborazione personale

pasta-homemade-2

I commenti sono chiusi.