VELLUTATA di PORRI – Vegan

veg foodvellutata-porri-1I porri sono fantastici… oltre ad avere un gusto delicato, sono leggermente diuretici, poveri di calorie, ma ricchi di sostanze nutritive e minerali.
Vado contro-corrente…… a metà dicembre, in mezzo a tante delizie pre-natalizie, propongo una bella vellutata di porri, depurativa e drenante la ricetta è semplice semplice….. ma ho aggiunto anche un minipercorso drenante di un paio di giorni, tratto da un libro, da provare come dopo-feste, o fra un’abbuffata e l’altra (in basso, nella sezione consigli).
E anche in questa crema deliziosa il porro ìmpera, insieme al sedano ed alle carote che hanno ugualmente proprietà rinfrescanti e drenanti: quindi, dopo averla preparata ed assaggiata, ho pensato che questa vellutata, che in realtà è nata come improvvisazione “svuotafrigo” dopo un paio cene piuttosto ricche di sapori, ma anche di calorie, è una splendida soluzione per i momenti in cui si sente l’esigenza di detossinarsi e di alleggerirsi…
Gusto, sapore, leggerezza…. ottimo connubio! 😀
Un’altra curiosità: I porri mangiati crudi in insalata sono ottimi per disintossicare l’intestino, vengono infatti chiamati ” le spazzole” per l’intestino.
Difficoltà: bassa
– Preparazione: 10 min
– Cottura: 30 min
– Dosi per: 4 persone
– Costo: basso
Ingredienti :
  • un porro grande
  • 2 carote
  • un cespo di sedano
  • 5 cucchiaini di DADO VEGETALE
  • due cubetti di MISTO per SOFFRITTO (o 2 carote, 2 cipolle, 1 gambo di sedano)
  • spezie per guarnire ed insaporire (curry, erba cipollina, zenzero, curcuma)
  • 2 cucchiai di olio di riso
  • 1 cucchiaio di olio e.v.o.  per ogni porzione
Istruzioni :
Pulire il porro, eliminando la parte più esterna e la cima verde, pulire le carote e lavare con cura il sedano (io tengo da parte il cuore, meglio in pinzimonio 😀 ).
In una pentola dai bordi sufficientemente alti (capacità di circa 2 lt), mettere un paio di cucchiai di olio di riso ed aggiungere un paio di cubetti di MISTO per SOFFRITTO (o una cipolla, una carota e 1 gambo di sedano tritati finemente) e far soffriggere per qualche minuto.
Nel frattempo, tagliare a pezzetti le verdure, ed aggiungerle al soffritto insieme al DADO VEGETALE . Mescolare per amalgamare tutti i sapori, coprire e far cuocere per una decina di minuti a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto (e sorvegliando che le verdure appassiscano dolcemente, ma non brucino – eventualmente, aggiungere un po’ di acqua).
A questo punto, aggiungere acqua calda fino a coprire le verdure, riportare a bollore ed assaggiare il brodo, e se necessario aggiustare di sale.
Coprire nuovamente e cuocere a fuoco vivo per un quarto d’ora.
Togliere dal fuoco, lasciar raffreddare e trasferire le verdure nel frullatore e tritarle più o meno finemente, a seconda del gusto personale (nel bimby si possono trasferire ancora calde, 1 minuto vel 3 – 4).
Servire ben calda, guarnendo ed insaporendo con un pizzico di erba cipollina, di curry, di zenzero e di curcuma ed un cucchiaio di olio extravergine di oliva a freddo.
Consigli :
Ho cercato sui vari libri di cucina altre ricette coi porri, e ne ho trovata una che mi ha ispirata particolarmente…. letta su un libro simpatico dal titolo curioso ” Le francesi non ingrassano” (di Mireille Giuliano – ed. Sperling&Kupfer), e riporto il testo:
MINESTRA DI PORRI MAGICA, un trucco utilizzato da generazioni di donne, 48 ore di di questa minestra più tutta l’acqua che si vuole, garantiscono risultati immediati.
Mondare 1 kg di porri e lavarli bene. Tagliare le estremità verde scuro lasciando soltanto la parte bianca ed un pezzetto di parte verde chiaro. Conservare le parti verdi per il brodo.
Sistemare i porri in una pentola capace e coprirli d’acqua. Portare ad ebollizione, abbassare la fiamma e lasciate cuocere, scoperto, per 20 – 30 minuti. Scolateli, ma conservate il liquido. Trasferire i porri in una ciotola.
Il liquido di cottura va bevuto (riscaldato o a temperatura ambiente, a seconda dei gusti) ogni 2 – 3 ore, una tazza per volta.
Durante i pasti, o in qualunque momento vi venga fame, mangiare i porri ( 1/2 tazza per volta 15 gr circa), conditi con qualche goccia di olio extravergine di oliva, succo di limone, sale e pepe. Volendo, potete cospargeri di prezzemolo tritato.
Conservazione :
In frigo, a contenitore coperto, per 3 o 4 giorni.
In congelatore, in contenitore ermetico, per un paio di mesi.
–          Ricetta di elaborazione personale

vellutata-porri-2

Precedente COCCOLE MIGNON - Vegan Successivo CREMA PASTICCERA - Vegan