BABAGANOUSH (CREMA/HUMMUS di MELANZANE) – Vegan

veg food
babaganesh-1Il BABAGANOUSH (o Baba Ghanouj) è un HUMMUS, cioè una CREMA, di MELANZANE di origine mediorientale e come l’hummus ha un aspetto cremoso, è preparata con pochi semplici ingredienti e si serve con la “pita”, con pane abbrustolito o con i falafel (polpette di ceci fritte) o con le polpette di legumi in genere, e si accompagna molto bene anche con verdure crude e come condimento per l’insalata o in un semplice panino (da sola, o insieme a quel che più vi piace).
Personalmente, adoro il BABAGANOUSH già da quando, tantissimi anni fa, l’ho conosciuta, un tempo in cui i ristoranti etnici erano una rarità e la multicultura e la globalità erano ancora parole sconosciute, ma atteggiamenti naturali, e si imparavano usi e costumi di altre popolazioni grazie alla curiosità e ai viaggi.
Il BABAGANOUSH, insieme alla salsa allo yogurt greco e al lassi indiano, è stata per me una fra le prime scoperte gastronomiche provenienti da oltre confine che mi hanno immediatamente creato dipendenza.

Ingredienti : (dosi per per 4/6 porzioni)

  • 1 melanzana grossa (o 2 medie)
  • succo di 1/2 limone (se bio, utilizzare anche la scorza)
  • scorzette di limone (facoltativo)
  • 1  spicchio di aglio (senza anima)
  • 3 cucchiai di  thaina
  • 10 g di oli  extra vergine di oliva
  • foglie di menta, oppure di prezzemolo (usare l’uno o l’altro, a seconda dei gusti)
  • 1 cucchiaino raso di sale fino
  • sale e pepe q.b.
  • semi di sesamo neri e/o bianchi, paprika, coriandolo per decorare (facoltativo)
Istruzioni :
Lavare, asciugare e tagliare a metà la melanzana; fare dei tagli profondi, oppure dei buchini con la forchetta in modo che nel forno cuocia bene anche all’interno.
Ungere la leccarda del forno, oppure ricoprirla con carta forno, e fate cuocere a 180° le melanzane, posizionandole con la polpa verso l’alto, fino a quando la polpa si sarà ammorbidite e la buccia esterna avrà fatto le grinze (circa 1 ora e mezza).
E’ anche possibile cuocere le melanzane in una pentola con coperchio, a fuoco basso e mettendo un po’ d’acqua sul fondo affinchè non brucino (in questo caso, strizzarle per eliminare l’acqua in eccesso). Oppure, lavare e tagliare la melanzana a dadini molto piccoli, passarla in una padella calda senza olio, mescolando spesso con una spatola cosi non si attacca al fondo, quando si sarà scurita e avrà perso la sua acqua toglierla dal fuoco.
Una volta cotte, lasciare intiepidire,  tamponare con carta da cucina per togliere l’umidità in eccesso, e poi con l’aiuto di un cucchiaio prendete delicatamente la polpa interna e mettetela in un colino e schiacciarla con un cucchiaio per eliminare il liquido in eccesso.
Inserire nel mixer l’aglio e la menta, o il prezzemolo (ben asciutto) e tritare (nel bimby, 5 sec vel 7), abbassare sul fondo, aggiungere la polpa della melanzana e la thaina e frullare a velocità moderata (nel bimby, 10 sec vel 4), aggiungere il succo filtrato del limone e l’olio e mescolare ancora qualche secondo per amalgamare bene gli ingredienti, quanto basta ad ottenere una crema densa e omogenea; aggiustare di sale e pepe secondo i vostri gusti.
Lasciare riposare in frigo per un paio d’ore, e prima di servire portare a temperatura ambiente. Servire la salsa babaganoush in una ciotola con un filo di olio, del prezzemolo tritato e, se vi piacciono i sapori decisi, è possibile aggiungere anche una spolverata di paprika, coriandolo, semi di sesamo !
Consigli :
Utilizzare questa crema senza moderazione, crea dipendenza ma non dà assuefazione 😀
Conservazione
Di solito non ne rimane abbastanza da porsi il problema, ma ne caso ne facciate in quantità abbondanti, in frigo in contenitore ermetico si mantiene bene per 2/3 giorni.
–          Ricetta rielaborata, ispirata da varie fonti web

babaganesh-2

Precedente PULIRE con il SALE Successivo RISO THAIBONNET INTEGRALE- Vegan