VELLUTATA di ZUCCA con PORRI – Vegan

vellutata-zuccaveg foodMa quanto è buona, la vellutata di zucca? 😀 Bene, a dire la verità non l’avevo mai mangiata in vita mia, ma girando in rete per i vari blog e forum di cucina, in questo periodol’ho vista proporre tante volte, in versioni molto simili una con l’altra, ma soprattutto ciò che accomunava tutti gli articoli che ho letto erano le foto, in tutte predominava il colore arancione, così tipico nel periodo invernale, ma che ricorda i colori caldi dell’estate, per non parlare delle proprietà benefiche della zucca e depurative delle cipolle…
E così, Vellutata di Zucca sia! E devo dire che il gusto è superlativo, scalda lo stomaco e rallegra l’animo……

Difficoltà: bassa

– Preparazione: 15 min

– Cottura: 45/60 min

– Dosi per: 4/6 persone

– Costo: basso

Ingredienti :

  • 130gr Porri (o cipolle dolci)
  • 1 kg Zucca pulita
  • 1 Patata piccola (facoltativa) – in alternativa, maizena o la fecola di patate.
  • 100 g Panna fresca liquida (in alternativa, 2 cucchiai di farina integrale)
  • 800 g Brodo vegetale (si può preparare con acqua e due cucchiai di MISTO per SOFFRITTO e un cucchiaio di DADO VEGETALE )
  • Noce moscata 1 pizzico
  • Olio Extravergine d’Oliva, Sale fino, Pepe nero q.b.
Istruzioni :
Preparare il brodo vegetale semplice, utilizzando un misto di carote, cipolle e sedano, o con misto per soffritto e dado vegetale.
Nel frattempo, pulire il porro e tagliarlo a rondelle fini (ho utilizzato la mandolina).
Scaldate l’olio in una casseruola capiente, quindi unirvi il porro e farlo appassire per una decina di minuti a pentola coperta e a fuoco non troppo basso, facendo attenzione che non si bruci, ma facendolo tuttavia rosolare bene: questo soffritto conferirà un buon retrogusto arrostito alla vellutata. Se necessario, sfumate con poco brodo vegetale.
Intanto pulire la zucca e tagliarla a cubetti (se preferite aggiungere anche una patata, il cui scopo è di rendere la crema pù densa – tagliare a cubetti anche questa – al posto delle patate è possibile utilizzare la maizena o la fecola di patate). Aggiungerla nella casseruola, mescolare con cura per farla insaporire qualche minuto, quindi aggiungere il brodo vegetale caldo, in modo che le verdure ne risultino coperte, coprire con coperchio e portare a cottura mescolando spesso.
Dopo circa mezz’ora la zucca dovrebbe risultare molto morbida e quasi sfatta: insaporire con la noce moscata e regolare di sale e di pepe a piacere. Scolare le verdure con la schiumarola e tenere il brodo in eccesso da parte.
Frullate accuratamente le verdure con il mixer a immersione, o col Bimby, fino ad ottenere una crema piuttosto liscia. Se la consistenza dovesse risultare troppo densa, aggiungere ancora un pò di brodo; al contrario, se fosse troppo liquida aggiungere fecola o maizena.
Unire quindi la panna, tenendone da parte una parte per la guarnizione finale dei piatti. Io ho evitato la panna, e l’ho sostituita con un po’ di besciamella preparata al momento: nella stessa pentola dove erano cotte le verdure ho messo circa 20 gr di olio e un paio di cucchiai di farina integrale (ho usato quella ai cereali), ho mescolato con un cucchiaio in modo da amalgamare, quindi ho aggiunto poco per volta il brodo di cottura della zucca, mescolando accuratamente per evitare che si formino grumi, fino a raggiungere una consistenza cremosa. Infine ho aggiunto le verdure frullate, e continuando a mescolare ho lasciato cuocere a fuoco basso ancora una decina di minuti.
Se volete rendere la vellutata come da manuale, setacciarla passandola attraverso un colino a maglie strette.
Servire la vellutata di zucca ben calda, aggiungendo un filo di olio a crudo, se gradite parmigiano e peperoncino, ed eventualmente guarnendo con un po’ di panna, un pizzico di curry ed erba cipollina. In alternativa, servire  spolverizzando con del prezzemolo tritato e un pizzico di zenzero, accompagnando il piatto con i crostini di pane tostato con zenzero, oppure aggiungendo il coriandolo in polvere alla fine, il rosmarino e lievito alimentare si stempera molto il dolce della zucca.
Consigli :
Per ottenere una vellutata più leggera e dall’originale tocco mediorientale, sostutuire la panna con del latte fresco e guarnire i piatti con yogurt greco.
Condimento da provare, anche con coriandolo fresco sminuzzato aggiunto a crudo, e una spruzzatina di limone!
Conservazione :
La vellutata di zucca si conserva in frigo coperta per 2-3 giorni. Si può congelare per 1 mese, se avete utilizzato solo ingredienti freschi.
Ricetta rielaborata, ispirata da Giallo Zafferano.it

vellutata-zucca

I commenti sono chiusi.